Risotto piccante con asparagi selvatici, piselli e zafferano - Hortus Sementi srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

Risotto piccante con asparagi selvatici, piselli e zafferano

Pereroncini

Ingredienti (per quattro persone)
320 g di riso
240 g di piselli (freschi o surgelati - peso netto)
400 g di asparagi selvatici
1 bustina di zafferano
50 g di cipolla
peperoncino piccante fresco o secco a volontà
1 l di brodo vegetale
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
formaggio Grana (facoltativo)

Preparazione
Il risotto piccante con asparagi selvatici, piselli e zafferano è un primo piatto leggero e gustosissimo, con tutto il colore e il gusto della primavera. Se non si hanno a disposizione gli asparagi selvatici, questo risotto è ottimo anche con quelli coltivati!
Per prepararlo, innanzitutto mettere a bagno gli asparagi selvatici in acqua fredda, quindi sciacquarli accuratamente ma delicatamente. Eliminare la parte legnosa del gambo e tagliare il resto a tocchetti, lasciando intere le punte.
Far rosolare in un tegame con tre cucchiai di olio extravergine di oliva un trito fine di cipolla e peperoncino piccante a volontà. Quando la cipolla inizierà ad ammorbidirs, ma prima che prenda colore, aggiungere i gambi degli asparagi tagliati a tocchetti (ma non le punte). Far insaporire per qualche istante, quindi aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto, mescolando di continuo. Quando i chicchi di riso avranno assunto un aspetto traslucido aggiungere anche i piselli.
Iniziare a unire il brodo vegetale, un mestolo per volta (in cui andrà disciolto anche lo zafferano), per permettere al riso di assorbirlo. Abbassare la fiamma, salare e proseguire la cottura a fuoco moderato e tegame coperto, ma mantenendo sempre un discreto bollore. Dopo circa 5 minuti aggiungere anche le punte degli asparagi selvatici. Di tanto in tanto aggiungere del brodo, e mescolare, senza lasciare mai che il riso si asciughi fino a quando non sarà cotto al dente. A questo punto scoprire di nuovo il tegame e terminare la cottura del riso, in modo che la pietanza si asciughi leggermente ma non troppo (un buon risotto deve rimanere "all'onda"). Poco prima del termine della cottura, aggiustare di sale se necessario.
Servire il risotto piccante con asparagi selvatici, piselli e zafferano ben caldo, a piacere aggiungendo una spolverata di formaggio grana grattugiato. Per una variante vegan, spolverare invece con scagliette di lievito alimentare o di mandorle

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu